"Mentre cammini può succedere che metti un piede su una spina. Sentirai certamente dolore ma farai di tutto per toglierla. Fa lo stesso nella tua vita. Togli le spine e riprendi il cammino."

Maestro**

mercoledì 1 ottobre 2014

Rimedi naturali per la stanchezza :DD

Sentirsi sempre stanchi, alzarsi con la sensazione che il giorno sia inaffrontabile, portarsi avanti in modo fiacco per tutto l'arco della giornata ed arrivare sfiniti al letto, rifiutare inviti, sentirsi avviliti per questo stato di perenne carenza energetica.Questa condizione di stanchezza costante è riconducibile a un'alterazione dell'equilibrio che dovremmo sempre tenere nel petto, negli organi, nella mente lucida e pacifica.



Sintomi della stanchezza

La sensazione di stanchezza generale si accompagna spesso anche accelerazione del battito cardiaco, disturbi del sonno (insonnia, apnee notturne, etc), dolori muscolari, ulcera dello stomaco, diarrea, crampi allo stomaco, colite, malfunzionamento della tiroide, difficoltà ad esprimere anche concetti che si possiedono, sensazione di noia nei confronti di ogni situazione, frequente bisogno di urinare, cambio della voce, iperattività, confusione mentale, irritabilità, abbassamento delle difese immunitarie. 
Quando la stanchezza diventa la condizione normale si parla di stanchezza cronica, che può portare a una condizione di debilitante disperazione. Le ragioni che portano a condizione di stanchezza cronica sono molteplici ed è per questo che la terapia richiede tanto impegno e che sia di tipo fortemente olistico, ovvero che tenga conto di tutti gli aspetti fisici, psichici, spirituali, emotivi e ile abitudini radicate nello stile di vita del paziente.

Cause

La stanchezza può dipendere da cause di natura fisica, come sforzi e malattie, ma anche di natura psicologica. Nel primo caso, i fattori che influiscono di più sul nostro organismo, generando la sensazione di stanchezza generale, sono:
  • Problemi di peso, sia magrezza eccessiva che sovrappeso
  • Malattie più o meno serie (diabete, anemia, cancro, infezioni, ipertiroidismo, ecc) e i conseguenti trattamenti curativi
  • Scarsa forma fisica
  • Gravidanza e allattamento
  • Alterazioni del normale ciclo sonno-veglia
Nel secondo caso, invece, la stanchezza nasce da problemi nella sfera mentale, come:
  • Preoccupazioni e stress
  • Depressione
  • Ansia
  • Insonnia

Diagnosi

Gli esami specifici per il disturbo non esistono, ma ad essi si ricorre per escludere altri fattori che potrebbero generare stanchezza. I possibili fattori da escludere riguardano cause dominanti foriere di stanchezza come l'apnea notturna, la narcolessia, vari disturbi endocrini ( ad esempio ipotiroidismo o ipertiroidismo), epatite B o C non risolte, abuso di alcool, droghe o altre sostanze, obesità severa, lupus sistematico eritematoso, effetti collaterali ai farmaci, disordini immunitari, disturbi alimentari o depressivi maggiori. 

Aromaterapia per la stanchezza

Le essenze che possiedono azione tonificante sono utilizzate per contrastare gli stati di affaticamento e aiutano l'organismo sia a livello fisico che psichico in situazioni di esaurimento energetico. Se inalati, tramite diffusione ambientale (1 goccia per mq del luogo dove si soggiorna) o 10 gocce nella vasca per bagni stimolanti, rivitalizzano mente e corpo, infondendo una nuova carica energetica.  
  • Olio essenziale di rosmarino: è un cardiotonico, per questa ragione è indicato in caso di astenia, pressione bassa, debolezza e stanchezza, anche mentale. È un eccellente tonico nervino che attiva la memoria, calma i nervi e revitalizza.   
  • Olio essenziale di zenzero: svolge un'azione tonificante sull’intero organismo. Riequilibra le energie che non sono in armonia; aiuta a svegliare e scaldare i sensi sopiti, migliora la concentrazione e la capacità di giudizio.   
  • Olio essenziale di timo: svolge un'azione tonificante sul sistema nervoso e ricostituente dell'intero organismo. Risulta utile in caso di stanchezza fisica e mentale, mal di testa, astenia. Migliora la memoria e l’attività cerebrale. 
  • Olio essenziale di pino silvestre: aiuta a sentirsi subito efficienti al risveglio. Per l'azione stimolante è indicato nei casi di ipotensione e insufficienza cardiaca. Viene utilizzato per attenuare il senso di stanchezza nelle persone affaticate o sotto stress. Utile in caso di disturbi del sonno o di esaurimento nervoso. 

Nessun commento:

Posta un commento