"Mentre cammini può succedere che metti un piede su una spina. Sentirai certamente dolore ma farai di tutto per toglierla. Fa lo stesso nella tua vita. Togli le spine e riprendi il cammino."

Maestro**

mercoledì 27 novembre 2013


:'( 
una piccola scintilla, niente di che eppure sono scoppiata. perchè basta io così non resisto più, nessuno pensa mai a me, a come io stia a perchè io lo faccia. poi mi guardo allo specchio in quel momento e ho paura perchè mentre mi avvicino so quel che vedrò e so anche che mi farò schifo. quelle profonde occhiaie viola, anche se dormo ogni notte, dovute al troppo peso sulle spalle, quel colorito olivastro manco avessi l'epatite, e quegli occhi con un cerchio dentro che mi fanno schifo, e poi arrivo alle labbra troppo carnose e marchiate da i segni dei denti, dei miei denti, profonde ferite da cui ogni giorno esce sangue, se ti avvicini noti ancora le cicatrici che cercano di rimarginarsi ma che ripetutamente vengono riaperte, e allora le mura che io avevo costruito mi cadono addosso e inizio a piangere e mi chiedo perchè io sia così debole, mi chiedo perchè non chiedo aiuto che io sia così masochista? e se io in realtà volessi soffrire? e intanto le lacrime scorrono su quel viso che non sento mio e poi cadono e io cado con loro, poi mi mamma mi dice che a tavola e pronta la cena, indosso la mia maschera preferita e vado a cena. questo ogni sera da quando io ne ho memoria.

Nessun commento:

Posta un commento